AutoServiceTec
Comunicati Stampa
 
Organizzazione
Regione Sicilia
Organizzazione generale:
AutoServiceTec
Ass.ne EURO EVENTI
Via Piccitto, 9 - 95123 Catania
Infoline: 337 885848
info@autoservicetec.it
Comunicati Stampa 

AL VIA AUTOSERVICETEC 2016, IL SALONE DELLE ATTREZZATURE PER AUTOFFICINE

Taglio del nastro oggi a Etnafiere, all’interno del Centro Etnapolis, per AutoServiceTec 2016, il primo Salone delle attrez-
zature per officine, ricambi e servizi organizzato in Sicilia, Organizzazione Euro Eventi. Fino a domenica 15 maggio,
con apertura dalle 10 alle 19, al centro fieristico di via Valcorrente 21, Belpasso (Ct) ampio spazio verrà dato alle impre-
se del settore e ai professionisti di categoria. Al taglio del nastro erano presenti il promotore della manifestazione,
Enzo Messineo, l’europarlamentare, onorevole Salvo Pogliese, Bruno Dalto, patron del concorso di bellezza Miss
Motors Italy e Sophie Fredland, Miss Motors Fitness in carica, eletta lo scorso anno a Rimini. 
L’onorevole Salvo Pogliese sottolinea l’importanza dell’evento. “Focalizzare l’attenzione su un settore così strategico
come quello delle attrezzature per autofficine non può che essere lodevole – spiega Stiamo parlando di un settore
che cresce a doppia cifra e che può contare
su tante straordinarie realtà del nostro territo-
rio che meritano di essere valorizzate”.

Durante l’evento si svolgono in parallelo vari
eventi, incontri formativi, meeting, workshop
finalizzati a una più ampia conoscenza delle
tematiche inerenti il settore. “Abbiamo dato
spazio ad aziende, specialisti e professioni-
sti di categoria – spiega Messineo per svilup-
pare ad ampio raggio tutte le tematiche utili
ad affrontare al meglio la professione.
Questa è la prima edizione. Ci auguriamo di
proseguire sulla strada intrapresa e di poter
crescere anno dopo anno diventando un
punto di riferimento nel Meridione d’Italia”.

IL PROGRAMMA DI DOMANI

AutoServiceTec offre ampio spazio ai meeting e ai convegni in programma oggi e domani.
Oggi in Sala White alle 10,30 il formatore Andrea Saccucci parlerà di “Software gestione motori”.
Sarà l’occasione per approfondire la conoscenza del motore e dei sistemi che compongono una moderna auto, con
un occhio di riguardo alla carburazione e all’evoluzione dei sistemi di alimentazione.
L’incontro è organizzato da Officine In Progress, in collaborazione con Caserta Attrezzature e Fratelli Pugliese.
Il programma di oggi prevede anche, alle ore 14 in sala Etna, l’incontro sul tema "Informazione e Formazione" durante
il quale saranno trattati vari argomenti: “Dalla pista di Formula 1 all’applicazione stradale”; “Sviluppo sistemi diesel e
rete assistenza Delphi”, “Cavi candela : la scelta consapevole”; “Turbine in totale sicurezza”.
Chiude il convegno Se.Co.Ri. che proporrà ai partecipanti un questionario sulla sicurezza sul lavoro.
Alle 15 in Sala White ci sarà il meeting informativo di Brain Bee su “Top news Tours” a cui segue alle 17 l’intervento di
Svema su “La normativa per lo smaltimento delle batterie esauste” e sul ruolo del COBAT.
Si parlerà anche di ECOSTEPS: la soluzione a costo zero che consente di guadagnare; come vengono remunerati i
resi delle batterie esauste.

ELETTA AD AUTOSERVICETEC 2016 MISS MOTORS PER LA SICILIA

CATANIA, 14 MAGGIO 2016. Roberta Cutuli, 18 anni, di Aci Catena (Ct) è la vincitrice della selezione regionale del
concorso Miss Motors Italy che ha arricchito la prima edizione di AutoServiceTec 2016, il primo Salone delle
attrezzature per officine, ricambi e servizi organizzato in Sicilia a Etnafiere, all’interno di Etnapolis, che si concluderà
domenica 15 maggio 2016, a ingresso gratuito, aperto al pubblico dalle 10 alle 19 e riservato agli operatori di settore.
Dieci ragazze sono state protagoniste nel corso della prima giornata del Salone, organizzato da Euro Eventi-Catania,
di uno shooting fotografico, ambientato negli stand presenti all’evento. Tutte in gara per contendersi la fascia della più
bella della Sicilia. La ragazza sul podio andrà a rappresentare l’Isola in occasione della competizione nazionale del
concorso che si terrà entro l’anno. E seguirà un concorso di sicurezza stradale Katedromos.
A sostegno delle ragazze ieri anche la svedese Miss Motors Fitness, Sophie Fredland, miss in carica eletta lo scorso
anno a Rimini, che ha visitato, insieme al patron del concorso Bruno Dalto, il Salone, accompagnata dal promotore
Enzo Messineo.
AutoServiceTec 2016 prosegue anche oggi e domani con vari eventi in calendario.

IL PROGRAMMA

Sabato 14 maggio in Sala White alle 10,30 il formatore Andrea Saccucci parlerà di ‘Software gestione motori’
introducendo gli aspiranti preparatori nel mondo delle mappature; l’occasione per approfondire la conoscenza del
motore e dei sistemi che compongono una moderna auto, con un occhio di riguardo alla carburazione e all’evoluzione
dei sistemi di alimentazione. L’incontro è organizzato da Officine In Progress, in collaborazione con Caserta Attrez-
zature e Fratelli Pugliese. Mentre nel pomeriggio alle 15 ci sarà il meeting informativo di Brain Bee su “Top news Tours”
a cui segue alle17 l’intervento di Svema su “La normativa per lo smaltimento delle batterie esauste” e sul ruolo del
COBAT. Si parlerà anche di ECOSTEPS: la soluzione a costo zero che consente di guadagnare; come vengono
remunerati i resi delle batterie esauste; la nuova procedura ECO-STEPS 2016, ancora più conveniente.
Sabato 14 maggio alle ore 14 in sala Etna è in programma l’incontro sul tema "Informazione e Formazione" durante il
quale si affronteranno vari argomenti: “Dalla pista di Formula 1 all’applicazione stradale”; “Sviluppo sistemi diesel e rete
assistenza Delphi”, “Cavi candela : la scelta consapevole”; “Turbine in totale sicurezza”. Chiude il primo convegno in
programma Se.Co.Ri. che proporrà ai partecipanti un questionario sulla sicurezza del lavoro.
Domenica 15 maggio alle ore 10 alla Sala Etna il Cna e Vemag parleranno di Formazione e controlli per la sicurezza
della circolazione stradale, dell’adeguamento della tariffa per lo sviluppo del settore, del rapporto con il Ministero dei
trasporti e la Regione. In sala White, alle ore 15 ci sarà il meeting informativo organizzato da Officine In Progress, in
collaborazione con Caserta Attrezzature e Fratelli Pugliese, su ‘Diagnosi e sicurezza sulle auto ibride’.
Un argomento di grande interesse dato che le automobili ibride si stanno sempre più diffondendo ed è sempre più
possibile che una vettura di questo tipo entri in una qualsiasi officina. L’innovazione tecnologica pertanto porta con sé
un nuovo modo di affrontare il lavoro di riparazione e manutenzione dei veicoli, di conseguenza viene a cambiare il
mestiere dell'autoriparatore che deve avere competenze da "meccanico-elettricista". Questo pone nuovi problemi
relativi ai pericoli connessi alla presenza di impianti con tensioni elevate esponendo gli addetti alla manutenzione e
alla riparazione di questi veicoli a rischi professionali significativamente più elevati rispetto a quello dei veicoli tradizionali.
Domenica 15 maggio alle 17 in Sala White Svema condurrà il Meeting informativo e presenterà il progetto “A posto”.
Tra gli argomenti trattati: Gestionale Officina “GO”; Banche Dati – formazione tecnica; Formazione Gestionale e
Manageriale; Catalogo elettronico ricambi con ricerca per targa. E ancora La rete “a posto”: i vantaggi della rete;
il network nazionale multimarca complementare ai costruttori auto; l’offerta di prodotti di meccanica & carrozzeria;
web-garage: preventivazione web per l’automobilista; convenzione flotte: Rhiag Fleet.

I CONVEGNI

Entra nel vivo AutoServiceTec 2016, il primo Salone delle attrezzature per officine, ricambi e servizi organizzato in Sicilia
da Euro Eventi-Catania a Etnafiere e di cui è promotore Enzo Messineo. Ricco il calendario di incontri, meeting e
convegni che si sono alternati nell’arco della tre giorni.



Primo incontro in programma è stato tenuto dal formatore Andrea Saccucci di Officine In Progress sul tema “Software
gestione motori”, organizzato in collaborazione con Caserta Attrezzature e Fratelli Pugliese. L’evento è stata l’occasione
per approfondire la conoscenza del motore e dei sistemi che compongono una moderna auto, con un occhio di riguardo
alla carburazione e all’evoluzione dei sistemi di alimentazione. Nel seminario si è parlato di software gestione motori e di
come la conoscenza delle strategie adottate dal calcolatore possa essere utile in fase diagnostica. I dati (valori) che
leggiamo dalla diagnosi durante le fasi di check up sono memorizzati all'interno del calcolatore. È solo attraverso la loro
conoscenza che possiamo capire in che modo ragiona la centralina accorciando così le operazioni di risoluzione del
problema. È stato anche presentato il portale ticket di Officine in Progress (COA) che segue l'officina partendo dal sito
fino alla risoluzione del problema. www.officineinprogress.it
Verteva sul tema "Informazione e Formazione" il convegno organizzato da Se.Co.Ri. che ha invitato al tavolo dei relatori
Diego Pezzotta di Brembo; Elio Ferrario di Delphi; Antonio Braia di Brecav; Mariangela Viglino e Massimo Perrone di FTS.
Vari gli argomenti in programma: “Dalla pista di Formula 1 all’applicazione stradale”; “Sviluppo sistemi diesel e rete
assistenza Delphi”, “Cavi candela : la scelta consapevole”; “Turbine in totale sicurezza”. Nello specifico Diego Pezzotta
spiega quali sono i materiali per un disco freno e li distingue in Low-Met contenente metallo (Ferro, Rame, leghe di Rame)
per il 10-50% del peso, molto diffuso in Europa; Semi-Met con il contenuto di ferro maggiore del 50% e tipici per l’utilizzo
su veicoli commerciali leggeri, popolari in USA; Nao (Non-Asbestos-Organic), diffuse in Giappone e USA, con assenza
del ferro metallico e basso contenuto di metalli rispetto ai “low-met”. Nel corso del suo intervento ha inoltre sottolineato
le motivazioni per cui si utilizzano ventilazioni speciali. “Le Alette dritte hanno facilità di costruzione della cassa d’anima;
disco unico per lato destro e sinistro; scarsa capacità di raffreddamento per applicazioni critiche; nessuna barriera alle
cricche radiali – chiosa – mentre le Alette inclinate consentono di avere una maggior portata d’aria, soprattutto nella
configurazione con alette curve; ostacolano la progressione delle cricche radiali; hanno necessità di Disco destro e
sinistro”.
Terzo incontro in programma il meeting informativo di Brain Bee su “Top news Tours” a cui è seguito il convegno di Svema
su “La normativa per lo smaltimento delle batterie esauste” e sul ruolo del COBAT. Al tavolo dei relatori Claudio Cimò di
Johnson Controls. Si è parlato di ECOSTEPS: la soluzione a costo zero che consente di guadagnare e di come vengono
remunerati i resi delle batterie esauste. ecosteps coinvolge tutta la filiera della catena distributiva: a partire da Johnson
Controls che finanzia le operazioni di raccolta con gli incentivi ad esse legati e la gestione del progetto ecosteps con il
relativo sito web dedicato; il rivenditore che accetta di compartecipare al finanziamento dei costi della raccolta e riceve
gli incentivi promuovendo l‘attività di raccolta presso gli installatori; l‘ installatore che conferisce le batterie esauste presso
il sistema di raccolta ecosteps ricevendo così dei buoni sconto per l‘acquisto delle nuove. Con il D.lgs 188/2008 la
raccolta e il recupero delle batterie esauste è diventato un obbligo in carico ai produttori del bene stesso che a partire
dal 26/09/2009 sono obbligati a raccogliere e recuperare il rifiuto esausto. Questa raccolta può essere effettuata
individualmente o aderendo ad un consorzio che agisce in loro nome. L’officina è il luogo dove le batterie esauste
vengono raccolte e da dove, così come previsto dal D.Lgs.152/06, non devono essere spostate se non con appositi mezzi.
Tali batterie sono
contenute all’interno di box anti percolato (conforme alle disposizioni vigenti Art.235, comma 12, D.Lgs.152/06) che
raccolgono le accidentali fuoriuscite di acido solforico. Con il D.lgs 188/2008 la raccolta e il recupero delle batterie
esauste è diventato un obbligo in carico ai produttori del bene stesso che a partire dal 26/09/2009 sono obbligati a
raccogliere e recuperare il rifiuto esausto.
Nel 2011, ormai sotto il nome ecosteps, Johnson Controls ha rinnovato il progetto per lo smaltimento delle batterie
esauste anticipando al rivenditore gran parte dei costi legati alla raccolta e conferendo allo stesso un ruolo più attivo
nella promozione della raccolta svolta presso gli installatori che conferiscono le batterie presso il sistema ecosteps.
Il modello del 2016 prevede ulteriori novità: con 99 chilogrammi (circa 6 batterie vecchie) si ha una batteria in omaggio.
Con un box di vecchie batterie si possono avere 10 batterie 60 AH omaggio.

 

Il parco auto circolante in Italia è molto numeroso ma anche vecchio. Delle oltre 31 milioni di autovetture sul territorio
nazionale circa il 43% è stato immatricolato prima del 2001. La crisi ha infatti spinto gli automobilisti italiani a rivolgersi
maggiormente all’usato più che al nuovo. Tendenza confermata fino al 2013 ma con segnali di ripresa dal 2014. Se il nord
est d’Italia però cresce e cresce bene, il sud registra solo uno 0,7% in più. Ma gli esperti sono positivi. Roberto Buzzi,
Area Manager Service di Rhiag Group spa, intervenuto al Meeting informativo organizzato da Svema, nell’ambito di
AutoServiceTec 2016, il primo Salone delle Attrezzature per Autofficine, Ricambi e Servizi organizzato in Sicilia da Euro
Eventi-Catania a Etnafiere e di cui è promotore Enzo Messineo, sottolinea: “La tendenza dei prossimi anni vede numeri
in crescita. Quello delle autofficine è un settore che non conosce crisi ma è importante che gli operatori di settore sappiano
adeguarsi ai cambiamenti imposti dal mercato. Le officine che hanno migliorato le loro performance sono quelle indipendenti
che hanno saputo arricchire le proprie professionalità e i servizi offerti al cliente”.

E in occasione dell’ultima giornata di AutoServiceTec tanti gli incontri in programma.
“Quale futuro per i Centri Revisione auto in Sicilia?”. E’ stato il tema dell’incontro organizzato da CNA Autoriparazione Sicilia
e da Vemag. “L’adeguamento della tariffa di revisione e un equilibrato processo di attuazione delle normative – dice Turi
Belfiore, responsabile regionale Cna Autoriparazioni - sono alla base dell’avvio di una nuova fase di sviluppo del settore
produttivo interessato. Vogliamo mettere al centro i temi della sicurezza della circolazione stradale e della formazione e dei
controlli di cui alla Direttiva 2014/45/UE. Governo, parlamento e le forze politiche adottino queste normative prevedendo
misure di sostegno per i Centri Revisione che operano attraverso personale qualificato e aggiornato, con innovazioni e
tecnologie conformi in grado di garantire elevati standard qualitativi per la sicurezza stradale e, quindi, una più efficace
prevenzione delle frodi ed un effettivo contrasto alla concorrenza sleale di operatori non corretti”.
Infine Officine In Progress ha affrontato un argomento di grande attualità: “Diagnosi e sicurezza sulle auto ibride”.
Un argomento di grande interesse dato che le automobili ibride si stanno sempre più diffondendo ed è sempre più possibile
che una vettura di questo tipo entri in una qualsiasi officina. L’innovazione tecnologica pertanto porta con sé un nuovo modo
di affrontare il lavoro di riparazione e manutenzione dei veicoli, di conseguenza viene a cambiare il mestiere
dell'autoriparatore che deve avere competenze da "meccanico-elettricista". Questo pone nuovi problemi relativi ai pericoli
connessi alla presenza di impianti con tensioni elevate esponendo gli addetti alla manutenzione e alla riparazione di questi
veicoli a rischi professionali significativamente più elevati rispetto a quello dei veicoli tradizionali. Il formatore Andrea
Saccucci spiega: "In questo contesto è molto importante farsi trovare preparati. C'è una componentistica a livello elettronico
che anticipa l'avvento dell'auto vera e propria. Gestire e diagnosticare questi problemi? Bisogna farlo già da adesso".

Si chiude con successo la prima edizione di AutoServiceTec 2016 che, vista la grande partecipazione di visitatori, operatori
del settore e professionisti, e il confermato interesse da parte degli espositori, tornerà con cadenza biennale. “Sono molto
soddisfatto – spiega il promotore Enzo Messineo – La nostra è una sfida vinta che ha incontrato l’interesse dei siciliani.
Torneremo presto con una seconda edizione più ampia vista la richiesta già espressa da parte di molte aziende che ci
accompagneranno nel corso della nuova edizione. Sul nostro sito www.autoservicetec.it pubblicheremo la nostra rassegna
stampa che offrirà anche alle aziende del nord di visualizzare il successo di questa prima edizione. Il nostro obiettivo è di
diventare un punto di riferimento del Sud Italia e dell’area Mediterranea. La Sicilia ha una posizione strategica e merita di
diventare centro propulsore di un settore come quelle delle autofficine. Appuntamento, quindi, ad AutoServiceTec 2018”.

 

Salone delle Attrezzature
per Autofficine, Ricambi
e Servizi
Salone delle Attrezzature
per Autofficine, Ricambi
e Servizi